Gioielli rigenerati, cosa sono?

gioielli preziosiL’opzione dei preziosi rigenerati oltre ad essere un’ottima opportunità di risparmio per chi li acquista, evita la produzione di nuovi prodotti che comporterebbero procedure spesso inquinanti e dannose per l’ambiente.
Sempre più di frequente i banco metalli ritirano dietro il pagamento in euro alle quotazioni ufficiali di mercato, gioielli, orologi, pietre preziose ed oggetti in oro e in argento di seconda mano, ma in buono stato che non necessariamente vengono destinati alle società di fusione. Tutto quello che è in ottimo stato di conservazione, infatti, viene controllato scrupolosamente, lavato, lucidato, rodiato ed eventualmente riparato per tornare ad essere come nuovo.
I gioielli rigenerati, rispetto ad altri beni usati, hanno la prerogativa di sembrare veramente nuovi, ma con il vantaggio di seguire un listino prezzi che tiene conto della loro seconda vita.

L’offerta di gioielli ricondizionati è sempre più ampia e più varia perché, complice la forte crisi economica, sempre un maggior numero di persone decidono di vendere oggetti preziosi che non usano più, per far fronte a nuove spese o per soddisfare altre necessità.
Per contro, chi è alla ricerca di oggetti di valore ed ha la pazienza di vagliare tutte le opportunità, per sfruttare le migliori condizioni di mercato, trova nei preziosi rigenerati la formula ideale che a parità di caratteristiche dello stesso oggetto mai portato, garantisce prezzi ribassati anche fino al 50%.

L’attività dei compro oro si è molto diversificata nel corso degli ultimi anni. Mentre prima il business si basava quasi unicamente sulla raccolta di oro e argento da vendere successivamente alle società di fusione metalli, oggi si occupa a 360 gradi di tutto quello che può essere collegato ai metalli preziosi (quotazione, valutazione, acquisto, pratica orafa, ecc).
Tra i servizi offerti dai numerosi negozi di questo tipo presenti in modo capillare sul territorio italiano, c’è anche quello della rigenerazione dei gioielli e dei preziosi.

Il ritiro e la lavorazione dei gioielli destinati poi alla vendita al pubblico sono sottoposti a severe norme e a molteplici controlli per scoraggiare i malintenzionati e per garantire al consumatore finale delle occasioni irripetibili.
Anche se si tratta di gioielli, questa è una vera e propria pratica di riciclaggio vantaggiosa per tutte le parti interessate oltre che per l’ambiente. Chi vende un prezioso vintage, secondo la quotazione corrente di mercato, ha la possibilità di guadagnare cedendo un oggetto che non usa più. Chi acquista il gioiello riportato all’originario splendore, invece, ha una convenienza economica ad impatto ecologico zero in quanto evita la produzione di effetti inquinanti tipici della filiera dell’oro, dove vengono spesso impiegate sostanze nocive e di dannose, per la creazione di nuove forme e di nuovi monili.
Questo trend che interessa tutto il mondo degli oggetti preziosi comprende anche le pietre come i rubini, gli smeraldi e i diamanti e gli orologi di lusso.

Per chiunque fosse interessato all’acquisto di questi convenienti gioielli o semplicemente alla comparazione dei prezzi, sarà sufficiente sfogliare, anche online, le disponibilità dei cataloghi dei diversi competitors per visionare prezzi, pesi, carati, misure e caratteristiche dei gioielli per comprenderne la convenienza rispetto ad uno stesso prodotto nuovo da gioielleria.